CBD per i nostri amici a quattro zampe

Veder soffrire il proprio animale è un’esperienza dolorosa spesso accompagnata da un senso d’impotenza

Il Medico pioniere nell’utilizzo della cannabis per curare i cani è stato il dottor Douglas Kramer il quale, andando contro l’establishment delle sanità, ha cominciato a curare il suo husky malato con la cannabis. Alla stampa ha dichiarato: “Sono stanco di praticare l’eutanasia di animali domestici sapendo di non fare tutto il possibile per rendere la loro vita migliore”.

Diverse altre testimonianze di medici americani hanno riscontrato che la cannabis può essere utilizzata a scopo terapeutico anche per gli animali, e sempre più persone utilizzano prodotti a base di cannabis per alleviare i sintomi dei propri amici a quattro zampe.

È logico quindi chiedersi se i prodotti a base di CBD sono sicuri e se comportano gli stessi benefici riscontrati per l’uomo anche per animali. Purtroppo, sono ancora poche le pubblicazioni scientifiche pubblicate sull’uso del CBD negli animali1 2. Presso la Colorado State University Alcune sono in corso ricerche sull’uso del CBD per il dolore in animali ma, come per la maggior parte dei progetti di ricerca, i risultati non saranno disponibili a breve.

Nonostante gli studi validati non siano ancora terminati, il dibattito a favore di chi intende curare gli animali con gli estratti di Cannabis è in forte espansione e porterà a nuovi sviluppi nel prossimo futuro, quindi cerchiamo di capirne di più.

Ciò che spaventa maggiormente al momento di somministrare cannabinoidi ai propri animali domestici è il THC. Cani e gatti risultano infatti molto suscettibili a questo cannabinoide psicoattivo, che ha causato diversi casi di intossicazione5. Diverso è il discorso sul CBD, il secondo cannabionoide in abbondanza nella canapa, il quale offre numerosi benefici senza causare gli effetti negativi riscontrati per il THC. L’OMS afferma che il CBD non crea dipendenza né danneggia la salute e gli riconosce proprietà terapeutiche. Questo studio rappresenta un enorme passo in avanti nello sfatare le incomprensioni del passato sui cannabinoidi. Visti i vantaggi del CBD rispetto al THC per i nostri amici a quattro zampe, è giusto chiedersi se esiste una Canapa ricca esclusivamente in questo fitocannabinoide. La risposta è si, la natura offre una splendida soluzione: una varietà di Canapa, la canapa industriale contenente dosi significative di CBD e trascurabili di THC.

Trovi i prodotti consigliati su weedentity.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *